di cosa mi occupo

in studio
Nel mio studio penso, leggo, guardo, osservo, studio, navigo, confronto, discuto, progetto, impagino e illustro, Che stia davanti al monitor o a un foglio di carta – o che sia in linea con clienti, collaboratori e colleghi – non mi fermo mai.
Nulla dies sine linea, come diceva Plinio il Vecchio nella sua Storia Naturalis.
con cosa
Gli strumenti che uso per Fare: foglio e matita (e tutto quello che intercorre nel mezzo); software proprietari e open source per la progettazione grafica, il disegno vettoriale, l'elaborazione delle immagini e l'output; scale, secchi, pennelli, pennarelli, colori, vernici, matrici, rulli, forbici, carte e colle. Il mio negozio preferito è la ferramenta.
in aula
In compagnia dei miei studenti, nelle molte aule che frequento, insegno a progettare. Per me significa:
insegnare a costruire ipotesi, interpretazioni possibili di possibile e impossibile.
Indicare solo alcuni dei molti modi che servono per raggiungere una meta.
Costruire un metodo attraverso l’analisi di un approccio scientifico al progetto ma anche dedicarsi alla ricerca pura.
Fornire strumenti critici e risolvere problemi.
Insegnare a guardare, ad ascoltare, a essere curiosi.
Insegnare ad avere occhi aperti.

L’insegnamento – il mio – offre il metodo, la specializzazione si fa sul campo.
ovunque
La decorazione è il primo alfabeto del pensiero umano alle prese con lo spazio. Lo scrive Henry Focillon, storico dell'arte. Lo penso anch'io, ogni volta che guardo qualcosa, che mi muovo nello spazio, che progetto una mostra o un workshop.
Ognuno di noi ogni giorno a a che fare con la decorazione: un corpus di segni, simboli, forme e colori. Io li progetto e li presento su ogni tipo di superficie, materiale, dimensione, medium. Ovunque.

in studio: io e le Altre

Nulla dies sine linea

Ogni giorno un segno, preferibilmente con una micromina in polimeri, su qualsiasi tipo di carta.

Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia

Lo scriveva Arthur Charles Clarke e lo sostengo anch'io, con la mia tavoletta Wacom, ogni giorno.

Ti piace quello che faccio? Vuoi contattarmi?

SCRIVIMI