Lui, il Topo

Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo
Lui, il Topo

In realtà Lui, il Topo non è esattamente un topo ma un Topoloco, una strana specie di criceto siberiano che di notte si trasforma e diventa un prestigiatopo, mago nonché incantatore di lombrichi.

Come un criceto siberiano di colore grigio – topo, appunto – di notte cambi colore, diventi viola e faccia cose e veda gente è possibile solo nelle storie illustrate che raccontano mondi diversi, abitati da personaggi improbabili e da situazioni quantomeno anomale. Sì, perché nella realtà i picnic mica si fanno di notte, i lombrichi vivono sottoterra, i conigli non sono alti un metro e mezzo e non esistono bacchette magiche senzienti. Ma nelle mie storie del Topo, dove la realtà è fervida ben più della fantasia, succede questo e tanto altro.

In fondo, dove sta scritto che le merende con gli amici si fanno solo il pomeriggio? Chi lo dice che di notte, quando tutti dormono, non possono succedere cose inaspettate? Se non avete mai visto un moscerino di nome Lagigi scattare delle foto alla Luna forse è perché state guardando nella direzione sbagliata…

Tra qualche settimana Topoloco andrà su Marte ma voi lo troverete qua.

Condividi questo progetto