Solid Poetry, il cemento magico

25 settembre 2014 Decorazione, Tecniche

Solid Poetry, il cemento magico, è uno di quei materiali che solo da bagnato rivela la sua vera natura.

Se stai preparando la lezione sul grigio non puoi non pensare al cemento e soprattutto a Solid Poetry, il cemento magico. Il progetto è di Susanne Happle e Frederik Molenschot del gruppo olandese Droog Design in collaborazione con la Terratorium, azienda olandese che produce e lavora ceramiche e pietre naturali: le piastrelle, trattate con inchiostri termocromici, al contatto con l’acqua rivelano decorazioni floreali e delicati grafismi. il processo è reversibile: non appena si asciuga, la superficie ritorna all’aspetto originario.

Solit Poetry fa parte degli smart materialsprodotti iperperformanti capaci di cambiare la propria struttura, composizione, forma o funzione a seconda degli input esterni. Ad ogni input corrisponde un output, una risposta reversibile: una piastrella in cemento termocromico che reagisce al contatto con acqua, lasciando apparire delle texture floreali. Il disegno appare progressivamente solo quando il cemento viene bagnato con l’acqua o con il vapore. Il decoro che appare è il risultato di una reazione reversibile: appena il cemento asciuga la decorazione scompare. Davvero un cemento magico.

Le applicazioni, oltre che per le pavimentazioni, riguardano anche le superfici verticali degli ambienti esterni come i giardini e gli spazi pubblici.